Cittadinanza italiana a cittadini stranieri coniugati con cittadini italiani

Il cittadino straniero, o apolide, coniugato con un cittadino italiano può chiedere di acquistare, ai sensi dell’art. 5 della legge 5 febbraio 1992, n. 91 e successive modifiche e integrazioni, la cittadinanza italiana.

Puoi fare la richiesta se:

  • risiedi legalmente in Italia da almeno due anni dopo il matrimonio; (*)
  • sei residente all’estero, dopo tre anni dalla data del matrimonio.


(*) Tali termini sono ridotti della metà in presenza di figli nati o adottati dai coniugi. 
Al momento dell’adozione del decreto di concessione della cittadinanza, non deve essere intervenuto scioglimento, annullamento o cessazione degli effetti civili del matrimonio e non deve sussistere la separazione personale dei coniugi.

Cosa fare: Documentazione richiesta:

  le istanze per ottenere la cittadinanza dovranno essere compilate ed inviate telematicamente accedendo alla url  https://cittadinanza.dlci.interno.it dove l'interessato raggiungerà il portale di registrazione ed otterrà le credenziali di accesso. Utilizzando le credenziali compilerà la domanda e la trasmetterà in formato elettronico, unitamente ad un documento di riconoscimento , agli atti formati dalle autorità del Paese di origine (atto di nascita e certificato penale) e alla ricevuta dell'avvenuto pagamento del contributo di euro 200,00 previsto dalla legge n. 94/2009..
Ad invio avvenuto, il richiedente potrà stampare un documento riepilogativo della domanda compilata ed una ricevuta di invio contenente anche un numero identificativo della domanda. 
 

Vedi elenco su modulistica


Il termine per la definizione del procedimento è di 730 gg. dalla data di presentazione della domanda, se questa è stata presentata con la documentazione regolare e completa. 
Conclusasi favorevolmente l’istruttoria con l’acquisizione del parere della Prefettura o del Ministero degli Affari Esteri, accertato che non vi siano motivi ostativi per la sicurezza dello Stato italiano, si predispone il provvedimento di concessione della cittadinanza. 
Il decreto verrà inoltrato dalla Prefettura direttamente al comune di esidenza , che provvederà a contattare l'interessato/a. 

Entro 6 mesi dalla notifica del provvedimento devi prestare giuramento al Comune di residenza in Italia o presso l’Autorità diplomatico-consolare all’estero e dal giorno successivo acquisterai la cittadinanza italiana. 

Per informazioni sullo stato della pratica è possibile collegarsi al sito www.interno.gov.it     al link  " cittadinanza : consulta la pratica"
 

casi per cui è previsto il rigetto della domanda:

  • per motivi inerenti la sicurezza della Repubblica;
  • per condanna definitiva del richiedente, pronunciata in Italia o all’estero, per reati di particolare gravità.
Allegati
File Estensione Dimensione Download link
Cittadinanza bollettino di pagamento bollettinocittadinanza.pdf pdf 224.76 KB Scarica
Cittadinanza Mod. A. matrimonio cittadinanza_mod.a_matrimonio.doc doc 468 KB Scarica