Banner Ironwalk
27 Giugno 2021

IRONWALK. La sfida di un uomo, la forza di tanti

Un’impresa tra fatica e solidarietà, quella ideata da Omar Bortolacelli, operatore del 118 in sedia a rotelle, che vuole salire gli ultimi 500 metri del Portico di San Luca fino al piazzale del Santuario. Camminando.

La prova fisica “in solitaria”, possibile grazie all’esoscheletro di ultima generazione ReWalk, vuole inoltre essere occasione di solidarietà condivisa, raccogliendo fondi a favore di 4 associazioni che svolgono un prezioso lavoro di sostegno, sensibilizzazione ed educazione di adulti e ragazzi sui temi dello sport come veicolo per il benessere psico-fisico, della sicurezza stradale e dei comportamenti consapevoli.

A 10 anni precisi dall’incidente, Omar, nato 37 anni fa a Sant’Agata Bolognese ed oggi operatore del 118 nella sede di Bologna, ha deciso di intraprendere questa avventura per dimostrare che nella vita non bisogna mai arrendersi, ma al contrario, occorre affrontare le difficoltà mettendosi in gioco per sé e per gli altri.

L’evento vuole essere un pretesto per fornire supporto concreto ed economico a 4 associazioni no-profit che si adoperano per sensibilizzare adulti e ragazzi rispetto a temi sociali e di prevenzione, tra i quali:

  • lo sport come attività necessaria per la salute psico-fisica dell’individuo;
  • l’accessibilità in tutte le sue forme;
  • la sicurezza stradale come cultura e impegno sociale, anche attraverso l’educazione e la promozione di comportamenti responsabili.

La campagna di raccolta fondi, impostata come un crowdfunding donation-based, ovvero a donazione liberale, oltre a dare la possibilità di conoscere in anticipo le attività delle associazioni che si andranno a sostenere, permette di beneficiare di alcuni possibili sgravi fiscali. Lanciata attraverso la piattaforma GoFundMe, la raccolta fondi, servirà a realizzare in modo efficace e pragmatico, attività online e offline delle seguenti associazioni: Di.Di. - Diversamente Disabili ONLUS; AIDA - Associazione Italiana Diversamente Abili ONLUS; Progetto MiFidoDiTE - by AVIS Associazione Volontari Italiani Sangue di Calderara di Reno; AFVS - Associazione Familiari e Vittime della Strada - Basta sangue sulle strade ONLUS.

Tra i sostenitori anche tante istituzioni e soggetti privati. L’iniziativa è infatti patrocinata da Comune di Bologna, Comune di Calderara di Reno, Comune di Crevalcore, Comune di Sant'Agata Bolognese, Città Metropolitana di Bologna, Regione Emilia-Romagna, Osservatorio per l’educazione alla sicurezza stradale, AUSL - Azienda Unità Sanitaria Locale di Bologna, ENUIP - Ente Nazionale UNSIC Istruzione Professionale.
È inoltre supportata con azioni di comunicazione e coinvolgimento dei propri volontari e utenti da AIDO Provinciale di Bologna, Associazione Zuppa di Sasso, Associazione DiDì Ad Astra,, Linea Anomala, Palestra BLive, Sguardi su Bologna e Click for Bologna.

Qui è possibile avere maggiori informazioni: https://www.facebook.com/omar.ironwalk/