20 Agosto 2020

Plastica per la salute

Percorso partecipativo aperto ai cittadini e ai soggetti interessati sull’ideazione e l’avvio di azioni e politiche per la riduzione della plastica monouso nel territorio di Terre d’Acqua, per l’ambiente e per la salute

La Direttiva Ue 904/2019 sulla riduzione della plastica sull’ambiente prevede il termine di luglio 2021 per l’adozione di misure, da parte dei Paesi membri, per ridurre il consumo della plastica monouso, in linea con gli obiettivi generali in materia di rifiuti. Una maggiore consapevolezza in questo senso, da svilupparsi attraverso un’attitudine responsabile ai consumi in generale, potrebbe comportare vantaggi sia in termini di minore impatto sull’ambiente che di promozione del benessere a diversi livelli.

L’Unione Terred’acqua ha avviato il progetto “Plastica per la Salute”, un percorso partecipativo atto ad elaborare un “Piano Plastic Free” nel nostro territorio, che preveda politiche e azioni sperimentali da attuare tramite il protagonismo dei soggetti attivi nel territorio, nelle dimensioni dell’ambiente e della salute, con il coinvolgimento di cittadini, associazioni, imprese, enti, scuole, gruppi informali, per individuare le linee prioritarie di intervento istituzionale e politico e l’ideazione di progetti pilota di riduzione della plastica monouso nei 6 Comuni della zona.

Il progetto nasce in partnership con l’Azienda USL di Bologna, con ASP-Azienda di Servizi alla Persona Seneca, Geovest srl e Matilde Ristorazione spa.

Gli obiettivi generali e specifici sono di coinvolgere la cittadinanza in un percorso di conoscenza, confronto e attivazione sul fronte della promozione della sostenibilità e della salute e della riduzione della plastica monouso; coprogettazione partecipata di azioni pilota sui temi della sostenibilità e della salute quali azioni di welfare di comunità (con almeno 6 azioni per la riduzione della plastica monouso da avviare); potenziare la sinergia fra enti pubblici, società civile e imprese; formare parte del personale degli enti su queste tematiche; costruzione partecipata di un Piano Plastic Free in Terred’Acqua.

Il Comune di Crevalcore ha aderito al progetto, coinvolgendo anche alcune associazioni del prorpio territorio, con l'intento di contribuire fattivamente alla costruzione di questo percorso condiviso.

Con questo sondaggio si intende verificare la sensibilità di tutti i cittadini rispetto al tema del consumo della plastica monouso, cercando di capire anche eventuali nuove sensibilità legate all'emergenza sanitaria in corso.

Vai a sondaggio.

Approfondimenti e materiali sul sito di Terre d'Acqua.