Dia agenzia d'affari

 Descrizione del procedimento:

Per agenzia d’affari si intendono imprese, comunque organizzate, che si offrono come intermediarie nell’assunzione o trattazione di affari altrui, prestando la propria opera a chiunque ne faccia richiesta. Le tipologie di agenzie d’affari elencate dal TULPS (RD 773/1931) e nel relativo Regolamento (RD 635/1940), con valore esclusivamente esemplificativo, sono: agenzie di prestiti su pegno; agenzie di vendita, esposizioni, mostre o fiere campionarie e simili; agenzie di compravendita conto terzi di articoli ed oggetti usati; agenzie per la raccolta di informazioni a scopo di divulgazione mediante bollettini od altri mezzi simili; mestiere di sensale o intromettitore; commissionari; mandatari; piazzisti; ricercatori di merci, di clienti o di affari per esercizi o agenzie autorizzate; agenzie per abbonamento di giornali; agenzie teatrali; uffici di pubblicità e simili; compravendita auto e moto per conto terzi; compravendita beni mobili non preziosi per conto terzi; agenzie disbrigo pratiche amministrative; agenzie prevendita biglietti per spettacoli; ecc..
Sono escluse dalla presente procedura di competenza del Comune quelle attività di intermediazione che siano soggette a una specifica disciplina di settore. In particolare non sono soggetti alla disciplina dell’art. 115 del TULPS le agenzie di trasporto merci mediante autoveicoli; le agenzie e gli uffici di enti o istituti soggetti a vigilanza di autorità diversa da quella di pubblica sicurezza, come i cambiavalute, le agenzie di emigrazione, le agenzie di recapito di corrispondenza, di pacchi e simili; le agenzie di collocamento di lavoratori; le agenzie di viaggi; le agenzie immobiliari.
Le seguenti attività rientrano nella categoria di agenzia di affari e quindi con necessità di licenza ai sensi art. 115 del Tulps, ma la competenza è rimasta assegnata al Questore: Agenzie matrimoniali - Agenzie di recupero crediti - Agenzie di pubbliche relazioni
In Emilia-Romagna le agenzie di onoranze funebri sono disciplinate dalla LR 19/2004, "Disciplina in materia funeraria e di polizia mortuaria".
E’ ammessa la rappresentanza.
Le agenzie d’affari devono tenere un registro e indicare di seguito e senza spazi in bianco, il nome e il cognome e domicilio del committente, la data e la natura della commissione, il premio pattuito, esatto e dovuto e l’esito dell’operazione.

Requisiti

  1. Essere proprietario, o avere ad altro titolo la disponibilità dell’immobile oggetto dell’intervento,
    Essere in possesso dei requisiti morali da autocertificare al momento della presentazione della domanda, e in particolare non sussistenza di cause ostative ai sensi dell’art. 10 della L. 575/65, artt. 11, 12, 92 del T.U.L.P.S.;
  2. I locali devono essere in possesso del certificato di conformità edilizia ed agibilità;
  3. Il proprietario deve essere in possesso del Tariffario dei compensi vidimato dal Comune e da Registro degli Affari.

Modalità di presentazione della domanda

L’istanza va formulata come dichiarazione di inizio attività sull’apposita modulistica.
Nel caso di trasferimento della sede, di modifica della ragione sociale, del legale rappresentante o dei patti sociali, di sostituzione del rappresentante, occorre presentare una nuova Dia.
In caso di cessata attività è necessario presentare una apposita dichiarazione al Comune.

Referenti:
Dott.ssa Lucia Ronsivalle
Pagani Angela

angela.pagani@comune.crevalcore.bo.it
Tel: 051 988409 Fax: 051 980938