Commercio su aree pubbliche

Descrizione del procedimento:

Si intende per commercio su area pubblica l’attività di vendita di merci al dettaglio e la somministrazione di alimenti e bevande effettuata sulle aree pubbliche, comprese quelle del demanio marittimo o sulle aree private delle quali il Comune abbia la disponibilità, attrezzate o meno, coperte o scoperte.
Il commercio su aree pubbliche può essere svolto su posteggi dati in concessione per dieci anni ovvero su qualsiasi area purchè in forma itinerante.
L’autorizzazione all’esercizio dell’attività di vendita sulle aree pubbliche mediante l’utilizzo di un posteggio è rilasciata dal Comune sede del posteggio ed abilita anche all’esercizio in forma itinerante nell’ambito del territorio regionale.
Tale autorizzazione viene rilasciata a seguito di partecipazione ad apposito bando pubblico per l’assegnazione di posteggi liberi.

Requisiti

  • Essere iscritto al Registro delle Imprese tenuto dalla Camera di Commercio, qualora trattasi di società;
  • Essere in possesso dei requisiti morali previsti dall’art. 5, comma 2, del D.Lgs 114/1998 e, nel caso di commercio del settore alimentare, anche dei requisiti professionali previsti dal comma 5 del medesimo articolo;

Modalità

L’istanza va formulata dal richiedente su apposito modello come riportato nel bando pubblico.

Descrizione iter
L’elenco dei posteggi liberi da assegnare nei mercati e nelle fiere con l’indicazione della merceologia viene predisposto da ciascun Comune e trasmesso alla Regione dal 1 al 31 gennaio e dall’1 al 31 luglio di ogni anno affinché la Regione provveda, entro 60 giorni dai termini predetti, alla pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Emilia Romagna dei dati inviati dalle singole Amministrazioni.
Il Comune predispone bando pubblico per l’assegnazione dei posteggi liberi e provvede ad esporlo nell’Albo Pretorio.
La domanda per la concessione di posteggio può essere presentata su apposita modulistica allo SUAP nei 30 giorni successivi alla pubblicazione della disponibilità di posteggi su Bollettino Ufficiale della Regione Emilia Romagna .
L’assegnazione riguarda un solo posteggio per ogni mercato ed avviene nel rispetto del settore merceologico, secondo una graduatoria effettuata applicando nell’ordine i seguenti criteri:

  • maggior numero di presenze maturate nel mercato riferibili ad un’unica autorizzazione;
  • in caso di parità di presenze: maggiore anzianità dell’azienda derivante dall’autorizzazione amministrativa riferita al titolare dell’azienda medesima o al/ai suo/i dante/i causa debitamente documentata;
  • eventuali ulteriori criteri determinati dal Comune
    Le presenze maturate in un mercato o in una fiera che permettono di ottenere un’autorizzazione e una concessione decennale di posteggio sono azzerate all’atto del ritiro dell’autorizzazione.
    L’autorizzazione è rilasciata dal Comune contestualmente al rilascio della concessione decennale di suolo pubblico.
    Nei mercati ogni autorizzazione riguarda un singolo posteggio per ogni singolo giorno. Nei mercati con strutture fisse e nelle fiere l’autorizzazione riguarda tutti i giorni in cui si esercita l’attività.
    Non è possibile detenere in concessione sullo stesso mercato più di due posteggi e relative autorizzazioni.

Le presenze maturate in un mercato o in una fiera che permettono di ottenere un’autorizzazione e una concessione decennale di posteggio sono azzerate all’atto del ritiro dell’autorizzazione.
L’autorizzazione è rilasciata dal Comune contestualmente al rilascio della concessione decennale di suolo pubblico.
Nei mercati ogni autorizzazione riguarda un singolo posteggio per ogni singolo giorno. Nei mercati con strutture fisse e nelle fiere l’autorizzazione riguarda tutti i giorni in cui si esercita l’attività.
Non è possibile detenere in concessione sullo stesso mercato più di due posteggi e relative autorizzazioni.

In caso di subingresso in un posteggio di fiera o mercato esistente il richiedente deve presentare domanda al Comune ove ha sede il posteggio mediante la modulistica allegata.

Contributo
Nr.2 marche da bollo del valore corrente (di norma) e diritti istruttori

Referenti:
Dott.ssa Lucia Ronsivalle
Pagani Angela

angela.pagani@comune.crevalcore.bo.it
Tel: 051 988409 Fax: 051 980938