14 Agosto 2019

Presenza del virus West Nile nella provincia bolognese

La sorveglianza entomologica e veterinaria, attivata a seguito del Piano regionale di sorveglianza delle arbovirosi per il 2019, ha evidenziato circolazione di virus West Nile (WNV), nel territorio della provincia di Bologna. La positività è stata riscontrata in un pool di zanzare campionate l’8 agosto, l’esito è pervenuto il 13 agosto. La trappola risultata positiva nel Comune di San Giovanni in Persiceto “parla” anche per la provincia di Ferrara.

Secondo quanto previsto dal Piano sorveglianza arbovirosi 2019 di questa Regione, il suddetto riscontro configura nella provincia interessata un livello di rischio 2 (probabilità di epidemia bassa/moderata) e comporta la messa in atto di interventi di controllo del vettore e di prevenzione dell’infezione nell’uomo e negli equini. Pertanto, nella provincia di Bologna, con particolare riferimento ai Comuni il cui territorio si estende nelle zone di pianura e/o in quelle pedecollinari e collinari, si raccomanda di:

1. continuare ad attuare rigorosamente gli interventi di lotta antilarvale di competenza dei Comuni e intensificare le attività di controllo e sostegno alle attività effettuate dai privati;

2. effettuare interventi straordinari preventivi con adulticidi qualora sia in programma una manifestazione che comporti il ritrovo di molte persone nelle ore serali in aree all’aperto;

3. sensibilizzare i proprietari di equidi a vaccinare gli animali di proprietà. Dovranno inoltre essere potenziati gli interventi comunicativi incentrati sull’opportunità di proteggersi dalle punture delle zanzare Culex, vettori del virus WN, sia per il tramite dei professionisti della sanità, sia attraverso altri canali quali ad esempio i Comuni stessi, i gestori di oasi naturalistiche, le associazioni di volontariato naturalistiche e sportive, etc. Opuscoli, locandine, video informativi si possono scaricare dal  sito della Regione Emilia Romagna oppure dal link

 

Aree Tematiche: 

Ambiente ed energia