Tasti di accesso rapido:; Alt + 1 Menu principale; Alt + 2 Barra di navigazione; Alt + 3 Contenuto pagina selezionata; Alt + 4 MenteLocale; Alt + 5 Guida ai servizi; Alt + 6 Focus; Alt + 7 Login e registrazione utente; Alt + 8 Ricerche; Alt + 9 Dati fiscali dell'ente;
Accessibilità: Normale Cambia in: Caratteri grandi Alto Contrasto 
sei nella sezione dei contenuti

Amministrazione Trasparente 

Lavori


  • 20/05/2014

    BANDO DI GARA D'APPALTO PER L'ESECUZIONE DEI LAVORI DI REALIZZAZIONE DI NUOVO PLESSO SCOLASTICO PER LA SCUOLA DELL'INFANZIA C. PALTRINIERI E LA SCUOLA PRIMARIA U. PIZZOLI IN VIA CALANCA FRAZIONE DI PALATA PEPOLI” CUP F34B13000690003 CIG 5754794E3A - Avviso di Appalto

    pubblicato in data 05/06/2014

     

    AVVISO
    È
    stato rilevato che tra gli elaborati del progetto esecutivo pubblicati, i files corrispondenti ai documenti amministrativi  "Capitolato Speciale d'Appalto" e "Schema di contratto"
    sono stati caricati in una redazione non corrispondente alla copia digitale del documento approvato, pertanto essi sono stati sostituiti.

     

     

    chiarimenti

    PROCEDURA APERTA CON OFFERTA ECONOMICAMENTE PIÙ VANTAGGIOSA

     

    Il luogo di esecuzione dei lavori Luogo di realizzazione dei lavori Via Calanca in frazione di Palata Pepoli Crevalcore (44°47’30.6’’ N – 11°14’02.50’’ E  - 21 m s.l.m.).

     

    L’importo complessivo dell’appalto, compresi gli oneri per la sicurezza ed esclusi gli oneri fiscali, ammonta a Euro 2.884.439,73. (Euro duemilioniottocentoottantaquattromilaquattrocento trentanove/73).

    Gli oneri per l’attuazione dei piani della sicurezza, non soggetti a ribasso, ammontano ad Euro 15.701,80 (Euro quindicimilasettecentouno/80).

    L’importo dell’appalto, esclusi gli oneri per la sicurezza e gli oneri fiscali, soggetto a ribasso ammonta a Euro 2.868.737,93 (Euro duemilioniottocentosessantottomilasettecentotrentasette/93).

     

    Gli importi delle categorie di lavorazioni di cui si compone l’intervento, compresi gli oneri per la sicurezza, sono i seguenti:

    Categoria prevalente OG1 Edifici civili e industriali per Euro 1.438.602,82 (50,42%) subappaltabile al 30% avente qualificazione obbligatoria; categorie subappaltabili nell’ambito del 30% dell’importo della categoria prevalente nella quale sono comprese: OS24 - Verde e arredo urbano Euro 84.910,12 (incidenza percentuale 2,96%); OS 8 Opere di impermeabilizzazione Euro 77.138,08 (incidenza percentuale 2,69%); OG3 Strade e relative opere complementari Euro 25.283,91 (incidenza percentuale 0.88%); OS 4 - Impianti elettromeccanici trasportatori Euro 20.992,85 (incidenza percentuale 0,73%)

    Categorie scorporabili e subappaltabili:

    OG11 Impianti tecnologici Euro 727.264,47 (incidenza percentuale 25,35%) qualificazione obbligatoria subappaltabile al 30% composta dalle specializzate della serie OS: OS 28 Impianti termici e di riscaldamento per Euro 308.704,95 (42,45%); OS 30 Impianti interni elettrici, telefonici, radiotelefonici e televisivi per Euro 288.799,31 (39,71%); OS 3 Impianti idrico-sanitario, cucine, lavanderie per Euro 129.760,21 (17,84%).

    OS 18-A Componenti strutturali in acciaio Euro 343.047,02 (incidenza percentuale 25,35%) subappaltabile al 30% a qualificazione obbligatoria;

    OS 6 Finiture di opere generali in materiali lignei, plastici, metallici e vetrosi Euro 359.823,62 (incidenza percentuale 12,54%) subappaltabile al 100%.

     

    Documentazione di gara

    Gli elaborati e la documentazione progettuale posta a base di gara, nonché elaborati grafici che non costituiscono documentazione contrattuale ma hanno il solo fine di agevolare la formulazione dell’offerta, sono disponibili sul sito istituzionale del Comune di Crevalcore   cliccando qui  

     

     

    Modalità di presentazione e criteri di ammissibilità delle offerte

    Il plico contenente l’offerta e le documentazioni, a pena di esclusione dalla gara, deve essere idoneamente sigillato e deve pervenire, a mezzo raccomandata del servizio postale, oppure mediante agenzia di recapito autorizzata, entro le ore 12:30 del giorno 14/06/2014, esclusivamente all’indirizzo indicato nel bando di gara.

    È altresì facoltà dei concorrenti la consegna a mano del plico, tutti i giorni feriali, dalle ore 9:30 alle ore 12:00 presso l’ufficio protocollo della stazione appaltante, sito in Via Persicetana n. 226 a Crevalcore.

    In caso di consegna a mano il personale addetto rilascerà apposita ricevuta nella quale sarà indicata data e ora di ricevimento del plico.

     

    Allegati:
    bando_integrale_19052014

    Modello domanda e dichiarazioni

    Modello offerta tempo

    Modello offerta economica

    Lista delle categorie e delle lavorazioni per offerta economica

     

    Allegati:
    Modello_offerta_tempo.rtf   (28 KB.)
    Modello_offerta_economica.rtf   (38 KB.)
    bando_disciplinare_19052014.pdf   (502 KB.)
    lista.xls   (489 KB.)
    All_1_mod_partecipazione_dich.rtf   (56 KB.)
    20140015990_chiarimenti_1__1_.pdf   (77 KB.)
    AVVISO_RELATIVO_AGLI_APPALTI_AGGIUDICATI.doc   (100 KB.)


    23/12/2013

    Bando di gara d'appalto per l'esecuzione dei lavori di RIPRISTINO CON MIGLIORAMENTO SISMICO DELLA SCUOLA PRIMARIA “G. LODI” DI VIA XXV APRILE 1945 N. 85, DANNEGGIATA DAI SISMI DEL 20 E 29 MAGGIO 2012” CUP F37E12000430005 CIG. 5503954685. ESITO DI GARA
    APPALTO DEI LAVORI DI RIPRISTINO CON MIGLIORAMENTO SISMICO DELLA SCUOLA PRIMARIA “G. LODI” DI VIA XXV APRILE 1945 N. 85, DANNEGGIATA DAI SISMI DEL 20 E 29 MAGGIO 2012” CUP F37E12000430005 CIG. 5503954685.
    Con determinazione dirigenziale n. 112 del 27/03/2014 l’appalto in oggetto è stato aggiudicato definitivamente a UNIFICA SOC COOP VIA DELLA COOPERAZIONE 9 BOLOGNA CAP 40129 Cod. fisc. 03047870377.
    L'appaltatore ha offerto il ribasso percentuale del 10,46% per l’importo complessivo contrattuale di Euro 4.570.203,49, di cui per lavori Euro 4.387.675,34 e per oneri della sicurezza Euro 182.528,15, al netto di IVA 10% , l'offerta prevede una riduzione sui tempi di realizzazione di giorni 135 (centrotrentacinque).
    Ai sensi dell'art. 11 comma 10, che impone un termine di 35 giorni dall'invio dell'avviso di appalto aggiudicato alle imprese offerenti, il contratto non può essere stipulato prima del 02/05/2014
    COMUNICAZIONE DELLA DATA DELLA SEDUTA DI GARA FINALE

    Si informa che è convocata a seduta finale della gara in oggetto per il giorno di
    lunedì 3 marzo 2014 alle ore 10:00
    presso la sede provvisoria del Municipio in Via Persicetana n. 226 in Crevalcore, Sala Ilaria Alpi. Si pubblica il parere legale dell'Avv. Federico Ventura in merito agli effetti del D.p.r. 30.10.2013 e del successivo D.L. n. 151 del 30.12.2013. Pubblicato il Chiarimento n. 1 che è possibile scaricare tra gli allegati al presente avviso. Si segnala che la "lista delle categorie" è stata sostituita con altra corretta nella numerazione e alla voce numero 112.

    PROCEDURA APERTA CON OFFERTA ECONOMICAMENTE PIÙ VANTAGGIOSA

     

    Il luogo di esecuzione dei lavori è la scuola primaria “G. Lodi” sita in Via XXV Aprile 1945 n. 85 a Crevalcore

    L’importo complessivo dell’appalto, compresi gli oneri per la sicurezza ed esclusi gli oneri fiscali, ammonta a Euro 5.083.527,94 (Euro cinquemilioniottantatremilacinquecentoventisette/94).

    Gli oneri per l’attuazione dei piani della sicurezza,non soggetti a ribasso, ammontano ad Euro 176.028,29 (Euro centosettantaseimilaventotto/29).

    L’importo dell’appalto, esclusi gli oneri per la sicurezza e gli oneri fiscali, soggetto a ribasso ammonta a Euro  4.907.499,65 (Euro quattromilioninovecentosettemilaquattrocentonovanta-nove/65).

    Gli importi delle categorie di lavorazioni di cui si compone l’intervento, compresi gli oneri per la sicurezza, sono i seguenti:

    Categoria prevalente OG2 per Euro 1.545.647,65 (30,41%) subappaltabile al 30% qualificazione obbligatoria; categorie subappaltabili nell’ambito del 30% dell’importo della categoria prevalente nella quale sono comprese: OS 3 Impianti idrico-sanitario, cucine, lavanderie Euro 97.407,85 (1,92%); OS 4 - Impianti elettromeccanici trasportatori Euro 99.099,73 (1,95%), OS24 - Verde e arredo urbano Euro 17.709,16 (0,35%).

    Categorie scorporabili e subappaltabili: OS 6 Finiture di opere generali in materiali lignei, plastici, metallici e vetrosi Euro 474.679,05 (9,34%); OS 7 Finiture di opere generali di natura edile e tecnica Euro 975.096,50 (19,18%), OS 23 Demolizione di opere Euro 354.937,85 (6,98%); OS 28 Impianti termici e di riscaldamento Euro 416.291,94 (8,19%); OS 30 Impianti interni elettrici, telefonici, radiotelefonici e televisivi per Euro 538.307,44 (10,59%); OS 32 Strutture in legno Euro 209.803,06 (4,13%); OG1 Edifici civili ed industriali Euro 568.764,45 (11,19%).

     

    Gli elaborati e la documentazione progettuale posta a base di gara, nonché elaborati grafici che non costituiscono documentazione contrattuale ma hanno il solo fine di agevolare la formulazione dell’offerta, sono disponibili sul sito istituzionale del Comune di Crevalcore all’indirizzo:

    https://drive.google.com/folderview?id=0Bwk8q_7RIemFUGNzbjBiUVVzTnc&usp=sharing

     

    Modalità di presentazione e criteri di ammissibilità delle offerte

    Il plico contenente l’offerta e le documentazioni, a pena di esclusione dalla gara, deve essere idoneamente sigillato e deve pervenire, a mezzo raccomandata del servizio postale, oppure mediante agenzia di recapito autorizzata, entro le ore  12:30 del giorno 10/02/2014, esclusivamente all’indirizzo indicato nel bando di gara.

    È altresì facoltà dei concorrenti la consegna a mano del plico, tutti i giorni feriali, dalle ore 9:00 alle ore 12:00 presso l’ufficio protocollo della stazione appaltante, sito in Via Persicetana n. 226 a Crevalcore.

    In caso di consegna a mano il personale addetto rilascerà apposita ricevuta nella quale sarà indicata data e ora di ricevimento del plico.

    Allegati:
    bando_integrale_albo_pretorio_23dic13.pdf   (360 KB.)
    Modello_domanda_dichiarazioni_23dic13.doc   (73 KB.)
    Modello_offerta_tempo_23dic13.doc   (49 KB.)
    2012_23_PE_ALL_G_00_15_LIST_4.xls   (764 KB.)
    20140003369_chiarimento_1.pdf   (72 KB.)
    modello_offerta_economica.pdf   (13 KB.)
    Parere_Comune_Crevalcore.pdf   (177 KB.)
    esito_appalto_lavori_scuola_lodi_28032014.pdf   (71 KB.)


    28/09/2013

    BANDO DI GARA PER APPALTO DEI LAVORI DI ADEGUAMENTO - MIGLIORAMENTO SISMICO E RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA DELLA SCUOLA MEDIA “M. POLO”.

    Con determinazione dirigenziale n. 568 del 12/12/2013 l'appalto dei lavori è stato aggiudicato definitivamente al Consorzio Cooperative Costruzioni CCC Via Marco Emilio Lepido 182/2 Bologna con ribasso economico del 10,55% e ribasso dei tempi di esecuzione di 90 giorni, come da avviso allegato.

     

    Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana il 30/09/2013 n. 115.

    È indetta la gara mediante procedura aperta con criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa dei lavori di adeguamento - miglioramento sismico e opere di ristrutturazione edilizia dell’edificio scolastico ospitante la scuola secondaria di 1° grado “M. Polo” di via Guisa n° 308 a Crevalcore, danneggiata dai sismi del 20 e 29 maggio CIG 5343633971.

    Importo complessivo dell’appalto Euro 2.604.760,71. Oneri per l’attuazione dei piani della sicurezza non soggetti a ribasso Euro 64.764,28. Importo soggetto a ribasso Euro 2.539.996,43. Categorie di lavorazioni: prevalente OG1 per Euro 950.480,53 (36,50%) subappaltabile al 30% qualificazione obbligatoria; categorie a qualificazione obbligatoria subappaltabili nell’ambito del 30% dell’importo della categoria prevalente: OS 8 Opere di impermeabilizzazione Euro 55.316,71; OS 3 Impianti idrico-sanitario, cucine, lavanderie Euro 55.031,27. Categorie scorporabili e subappaltabili qualificazione non obbligatoria: OS 6 Finiture di opere generali in materiali lignei, plastici, metallici e vetrosi Euro 438.210,12 (16,83%); OS 7 Finiture di opere generali di natura edile e tecnica Euro 456.276,74 (17,52%). Categorie scorporabili e subappaltabili qualificazione obbligatoria: OS 30 Impianti interni elettrici, telefonici, radiotelefonici e televisivi per Euro 346.937,42 (13,32%); OS 21 Opere strutturali speciali per Euro 257.718,68 (9,90%); OS 28 Impianti termici e di riscaldamento Euro 154.681,37 (5,93%). Le modalità di partecipazione alla gara sono precisate nel disciplinare di gara e nelle schede dei criteri di riferimento per la presentazione dell’offerta tecnica, che formano parte integrante e sostanziale del presente bando.

    Sono ammesse varianti al progetto posto a base di gara nei limiti stabiliti nel bando e nel disciplinare di gara allegato. L’offerta economica va compilata sull’apposita lista a prezzi unitari.

    Il termine ultimo per la ricezione delle offerte entro le ore 12:00 del 25/10/2013. Indirizzo al quale inviare le offerte: Comune di Crevalcore Ufficio Protocollo Via Persicetana, 226 - 40014 Crevalcore (BO).

    La prima seduta pubblica avrà luogo presso la sede provvisoria del Comune di Crevalcore in Via Persicetana 226 il giorno 28/10/2013, alle ore 9:30, possono partecipare i legali rappresentanti delle imprese interessate oppure persone munite di specifica delega. Le successive sedute pubbliche avranno luogo presso la medesima sede alle ore 9:30 del giorno che sarà comunicato ai concorrenti a mezzo fax/posta elettronica certificata almeno due giorni prima della data fissata.

    Si allega:

    1. bando (allegato omonimo .pdf)
    2. disciplinare di gara (allegato omonimo .pdf)
    3. Moduli: modello partecipazione, modello tempo, e modello offerta economica (allegati .rtf)
    4. Lista delle categorie di lavorazioni e forniture previste per l’esecuzione dei lavori (allegato omonimo .pdf)

    Importante. I documenti progettuali e il capitolato speciale d'appalto si possono scaricare in questa pagina https://drive.google.com/folderview?id=0Bwk8q_7RIemFRUxVOTcyUlh5YkE&usp=sharing

    Chiarimento n. 1 del 01/10/2013 Oggetto: iscrizione alla White list
    In riferimento al punto 15 del Bando di gara per l’appalto in oggetto che prescrive l’iscrizione delle imprese (anche ausiliarie in caso di avvalimento) alla White list della Prefettura di Bologna, si precisa che è equiparata alla stessa l’iscrizione presso almeno una delle Prefetture – uffici territoriali del Governo delle province interessate dai sismi del 20 e 29 maggio 2012 Bologna, Modena, Ferrara, Reggio Emilia, Mantova e Rovigo.

    CHIARIMENTO N. 2 ISCRIZIONE ALLA WHITE LIST DELLA PREFETTURA, LAVORAZIONI SUBAPPALTABILI, LISTA DELLE LAVORAZIONI E FORNITURE MODIFICABILE, ELEMENTO TEMPO E ERRATA CORRIGE AL PUNTO 15 DEL BANDO DI GARA

     

    In relazione alle richieste di chiarimenti da parte di interessati alla partecipazione alla gara si precisa quanto segue.

     

    White list

    In riferimento alla prescritta iscrizione alla White list della Prefettura di Bologna, a seguito di nuove e continue richieste da parte delle imprese interessate, si precisa che i partecipanti (anche qualora risiedano al di fuori della Regione Emilia-Romagna) a qualsiasi titolo alla gara ovvero, anche le imprese ausiliarie in caso di avvalimento e i subappaltatori, devono essere iscritti alla White list della Prefettura di Bologna; è equiparata alla stessa l’iscrizione presso almeno una delle Prefetture – uffici territoriali del Governo delle province interessate dai sismi del 20 e 29 maggio 2012 Bologna, Modena, Ferrara, Reggio Emilia, Mantova e Rovigo.

    Secondo quanto stabilito dalla Legge 7 dicembre 2012, n. 213 Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 10 ottobre 2012, n. 174: “Disposizioni urgenti in materia di finanza e funzionamento degli enti territoriali, nonché ulteriori disposizioni in favore delle zone terremotate nel maggio 2012” (G.U. n. 286 del 7 dicembre 2012 ) che modifica l’art. 5 bis del DL 74/2012 convertito in Legge dalla L.122/2013, per l'affidamento e l'esecuzione di lavori nell’ambito della ricostruzione post sisma è necessario comprovare quantomeno l'avvenuta presentazione della domanda di iscrizione negli elenchi sopracitati presso almeno una delle prefetture -uffici territoriali del Governo delle province interessate.

     

    LAVORAZIONI SUBAPPALTABILI E SCORPORABILI

    Ai fini della partecipazione alla gara per tutto quanto concerne le categorie scorporabili e subappaltabili, si rimanda all’art. 4 del Capitolato Speciale d’Appalto messo a disposizione dei concorrenti; si ricorda che per quanto riguarda i lavori appartenenti alle categorie OS 8 e OS3, categorie diverse da quella prevalente, di importo inferiore al 10% dell’importo a base di gara e inferiore a Euro 150.000, poiché non sono scorporabili, i lavori possono essere realizzati dall’appaltatore anche se questi non sia in possesso dei requisiti di qualificazione per la relativa categoria; essi possono inoltre essere realizzati per intero da imprese subappaltatrici qualora siano stati indicati come subappaltabili in sede di offerta, tuttavia l’importo di dette categorie qualora subappaltato concorre alla determinazione della quota subappaltabile pari al 30% della categoria prevalente OG1.

    Le categorie subappaltabili e scorporabili sono ben precisate nella Tabella 1 del Capitolato Speciale d’appalto (pag. 2) che si riporta integralmente; in ordine alle modalità di partecipazione, i concorrenti sono tenuti a regolarsi di conseguenza secondo le proprie esigenze:

    n.

    Categoria

    Qualificazione obbligatoria

    tipo

    Importi

    Incidenza %

    Quota subappaltabile

    1

    OG 1 -Edifici Civili ed Industriali

    Prevalente

    950.480,53

    36,49

    30%

    2

    OS 30 - Impianti interni elettrici, telefonici, radiotelefonici e televisivi

    scorporabile subappaltabile

    346.937,42

    13,32

    100%

    3

    OS 21 - Opere strutturali speciali

    scorporabile subappaltabile

    258.174,54

    9,91

    100%

    4

    OS 6 - Finiture di opere generali in materiali lignei, plastici, metallicie vetrosi

    No

    Scorporabile subappaltabile

    438.210,12

    16,82

    100%

    5

    OS 7 - Finiture di opere generali di natura edile e tecnica

    No

    Scorporabile subappaltabile

    456.276,74

    17,52

    100%

    6

    OS 28 - Impianti termici e di riscaldamento

    Scorporabile subappaltabile

    154.681,37

    5,94

    100%

    7

    OS 8 - Opere di impermeabilizzazione

    subappaltabile

    55.317,88

     

    100% entro il 30% della OG1

    8

    OS 3 - Impianti idrico-sanitaro, cucine, lavanderie e antincendio

    subappaltabile

    55.031,27

     

    100% entro il 30% della OG1

     

    Lista delle categorie di lavorazioni e forniture

    Per agevolare la compilazione della lista è stato inserito un file in formato .rtf al sito presso il quale sono consultabili e scaricabili tutti i documenti di gara.

     

    Elemento quantitativo TEMPO.

    Sono pervenuti i seguenti quesiti:

    La scheda 7 – Elemento quantitativo: Tempo, allegata al disciplinare di gara, alla “modalità di presentazione dell’offerta per l’elemento Tempo” richiede oltre al crono-programma, anche L’IMPEGNO DI UN FIDEJUSSORE A RILASCIARE APPOSITA GARANZIA FIDEJUSSORIA A FAVORE DEL COMUNE DI CREVALCORE, IN CASO DI AGGIUDICAZIONE, A COPERTURA DEI DANNI CONSEGUENTI AL MANCATO RISPETTO DEI TERMINI DI RIDUZIONE DEL TEMPO CONTRATTUALE OFFERTO. Quesito n. 1 - da chi deve essere rilasciata tale fidejussione?, il testo preciso della stessa e l’importo eventualmente da garantire. Quesito n. 2 - Il modulo predisposto da Codesta Amministrazione per l’offerta tempo non prevede, come richiesto nella scheda 7 in questione, anche la riduzione del tempo per l’esecuzione delle opere strutturali, ma solo del tempo complessivo per l’esecuzione totale delle opere.

     

    In relazione al primo punto, si ribadisce che il mancato rispetto dei tempi contrattuali è considerato grave inadempienza e oltre ad essere sanzionato mediante le penali espressamente previste sia nel Capitolato speciale d’appalto sia nel Disciplinare di gara, costituisce il presupposto per la risoluzione del contratto in danno dell’appaltatore.

    Il disciplinare di gara richiede di corredare l’offerta Tempo con l’impegno di un fideiussore a rilasciare una garanzia del rispetto dei tempi contrattuali offerti dal concorrente e deve essere considerato analogo alla tipologia richiesta per la garanzia definitiva.

    Per quanto concerne l’importo, l’indicazione della tipologia dei danni riportata nel disciplinare di gara è esemplificativa dei danni derivanti dall’inadempienza, la quale comporta sia danni derivanti da costi aggiuntivi di nolo dei moduli scolastici temporanei, sia danni derivanti dalla mancata o incompleta realizzazione dell’opera.

    Il disciplinare di gara non ha definito un importo esatto, in quanto in sede di pubblicazione della gara non è nota l’esatta entità dell’eventuale mancato rispetto dei tempi di ultimazione delle opere e il conseguente importo dell’esecuzione in danno dell’appaltatore, nel qual caso trova applicazione l’art. 146 del DPR 207/2010 e s.m.i. che fissa, ai sensi dell’articolo 125, comma 6, lettera f) del codice, in Euro 200.000,00 l’importo massimo per procedere d’ufficio in danno dell’esecutore inadempiente.

     

    In relazione al secondo punto, ai fini dell’attribuzione del punteggio Tempo, il disciplinare di gara richiede al concorrente di offrire un ribasso al tempo di esecuzione dell’appalto e il modulo è predisposto di conseguenza. L’ultimazione delle opere strutturali ha valenza ai fini contrattuali per la definizione delle penali e dei termini che costituiscono inadempienza grave ed è desumibile dal crono-programma redatto in forma di diagramma di Gantt.

     

    Punto n. 15 del bando di gara

    Al punto 15 del bando di gara, in riferimento ai requisiti di partecipazione si comunica che il rimando “all’art. 92 del D.lgs. 163/2006 e s.m.i.” è da intendersi sostituito dal seguente “all’art. 92 del D.P.R 207/2010”.

     CHIARIMENTO N. 3

    Si richiamano gli interessati alla partecipazione al bando di cui trattasi a una più attenta lettura dei documenti di gara (bando, disciplinare di gara e progetto), dei chiarimenti già pubblicati e delle norme vigenti in materia di lavori e contratti pubblici, al fine di non replicare richieste di chiarimento già contenuti negli atti citati.

     

    LISTA DELLE CATEGORIE

    La stazione appaltante non fornisce la lista in formato cartaceo ma la rende scaricabile al link già indicato nel disciplinare di gara:

    https://drive.google.com/folderview?id=0Bwk8q_7RIemFRUxVOTcyUlh5YkE&usp=sharing

     e pertanto non è necessario che sia preventivamente vistata dal Responsabile del procedimento. Si provvederà a rendere scaricabile al medesimo link la lista in formato .xls

    Come prescritto all’art. 13 del disciplinare di gara: La lista di cui sopra dovrà altresì comprendere le modifiche e le integrazioni oggetto dell’offerta tecnica presentata. La Ditta concorrente dovrà, quindi aggiungere, in calce alla lista stessa ed evidenziandole chiaramente, tutte le voci (aggiunte o a qualsiasi titolo modificate), riportando il numero di riferimento dell’elenco descrittivo delle voci modificate della “lista” e delle voci aggiuntive relative alle migliorie offerte, la descrizione sintetica, le relative unità di misura, quantità, prezzo unitario e complessivo e barrare di conseguenza tutte le voci che a seguito delle integrazioni e modifiche risultano superate.

    L e migliorie, se presenti, vanno inserite obbligatoriamente, compreso i prezzi, nella lista delle categorie e compongono l’importo offerto.

     

    NUMERO BUSTE DA INSERIRE NEL PLICO

    Si conferma che le buste da inserire nel plico sono 4 come si evince dall’elenco successivo che le descrive; l’indicazione di tre del disciplinare di gara art. 9 è errore materiale e analogamente è errata la denominazione di busta C per la offerta economica

     Riepilogando le buste sono 4 e vanno denominate come di seguito indicato: “A – Documentazione amministrativa”; “B - Offerta tecnica - organizzativa”; “C – Offerta tempo”; “D - Offerta economica”.

    La busta C deve contenere solo l’offerta Tempo, mentre l’offerta economica va nella busta D.

     

    IMPEGNO DI UN FIDEIUSSORE A RILASCIARE GARANZIA A COPERTURA DEI DANNI DA MANCATO RISPETTO DEI TEMPI DI ESECUZIONE OFFERTI

    In quanto lex specialis, il bando prescrive un adempimento cautelativo a favore della stazione appaltante volto a garantire la massima celerità nella conclusione dell’intervento, la fideiussione richiesta è aggiuntiva, per ulteriori precisazioni si rimanda al bando integrato dal disciplinare di gara e al chiarimento n. 2.

     

     

     

    QUALIFICAZIONE E PARTECIPAZIONE ALLA GARA

    A proposito delle categorie OS3, OS28 e OS30, le imprese aventi la qualificazione OG11 ai fini della ammissione alla gara, devono fare attenzione a quanto disposto nel DPR 207/2010 e s.m.i. all’art. 79 comma 16 che per ulteriore facilitazione si riporta:

    “Per la qualificazione nella categoria OG 11, l’impresa deve dimostrare di possedere, per ciascuna delle categorie di opere specializzate individuate con l’acronimo OS 3, OS 28 e OS 30 nella tabella di cui all’allegato A, almeno la percentuale di seguito indicata dei requisiti di ordine speciale previsti dal presente articolo per l’importo corrispondente alla classifica richiesta: - categoria OS 3: 40 % - categoria OS 28: 70 % - categoria OS 30: 70 %.

    L’impresa qualificata nella categoria OG 11 può eseguire i lavori in ciascuna delle categorie OS 3, OS 28 e OS 30 per la classifica corrispondente a quella posseduta. I certificati di esecuzione dei lavori relativi alla categoria OG 11 indicano, oltre all’importo complessivo dei lavori riferito alla categoria OG 11, anche gli importi dei lavori riferiti a ciascuna delle suddette categorie di opere specializzate e sono utilizzati unicamente per la qualificazione nella categoria OG 11. Ai fini dell’individuazione delle categorie nella fase di progetto e successivo bando o avviso di gara o lettera di invito, un insieme di lavorazioni è definito come appartenente alla categoria OG 11 qualora dette lavorazioni siano riferibili a ciascuna delle categorie specializzate OS 3, OS 28 e OS 30; l’importo di ciascuna di tali categorie di opere specializzate, così individuate, deve essere pari almeno alla percentuale di seguito indicata dell’importo globale delle lavorazioni attinenti alla categoria OG 11: - categoria OS 3: 10 % - categoria OS 28: 25 % - categoria OS 30: 25”

                                  

    MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE MIGLIORIE

    Sono stati posti quesiti sulle modalità di presentazione delle offerte migliorative con riferimento a quanto indicato nelle schede 1, 2, 3, 4 e 5.

    Le prescrizioni circa le modalità di presentazione degli elaborati rispondono all’esigenza di uniformare per quanto possibile le offerte dei concorrenti ed evitare documentazione sovrabbondante di difficoltosa comparazione. Eventuali elaborati esplicativi devono essere ricompresi nei documenti prescritti.

     

    Elemento quantitativo TEMPO.

    Sono pervenuti i seguenti quesiti:

    1. In considerazione del fatto che il Codice degli Appalti non consente verifiche di anomalia con riferimento all'offerta temporale (v. art. 86, comma 2), SI CHIEDE a codesta stazione appaltante se ritiene di fissare un tempo minimo da offrire da parte di tutti i concorrenti, a cui attribuire un coefficiente pari a 1 (uno) secondo quanto stabilito dalla scheda 7 del Disciplinare di Gara.

    2. Il Disciplinare di gara prevede che il concorrente debba inserire all'interno della Busta B un cronoprogramma dei lavori redatto secondo diagramma di Gannt mentre all'interno della Busta C la propria offerta in merito alla riduzione dei tempi per l'esecuzione dei lavori. Appare evidente il rischio che dal cronoprogramma inserito all'interno della Busta B si possa evincere l'offerta relativa al tempo di esecuzione dei lavori all'interno della Busta C, con conseguente violazione del principio di segretezza dell'offerta economica. SI CHIEDE dunque a codesta spettabile stazione appaltante di precisare le modalità di redazione del cronoprogramma al fine di non incorrere nel rischio di violazione del principio di segretezza dell'offerta economica.

     

    In relazione al primo punto, la stazione appaltante non può costringere le imprese a diminuire il tempo di esecuzione fissando un “tempo minimo”, ritenuto congruo il tempo posto a base di gara fissato dal progettista; assegnare a questo tempo minimo il coefficiente pari a uno significherebbe premiare la consegna posticipata dell’opera rispetto alla migliore offerta.

    La lettura della scheda 7 del disciplinare di gara è errata: il coefficiente pari a uno va al maggior ribasso temporale offerto, mentre il coefficiente pari a zero va al mancato ribasso temporale.

     

    In relazione al secondo punto, l’inserimento del crono-programma dei lavori nella Busta B contenente l’offerta qualitativa serve a valutare la effettiva capacità organizzativa della impresa offerente e potrebbe anche anticipare il dato contenuto nell’offerta di ribasso temporale che serve a quantificare la durata dei lavori in riferimento all’applicazione delle penali e del verificarsi delle condizioni per la rescissione contrattuale in danno; tuttavia la segretezza dell’offerta economica rimane inviolata per la semplice ragione che l’offerta di riduzione del tempo di esecuzione non è l’offerta economica.

    Si ricorda inoltre che la valutazione dell’anomalia nell’offerta economicamente più vantaggiosa avviene considerando da una parte i punteggi assegnati per la parte economica e dall’altra considerando i punteggi assegnati per la parte non economica prendendo insieme sia gli elementi di natura quantitativa che quelli di natura qualitativa.

     

    LEGGE 10/1991

    La relazione tecnica riferita alla Legge 09/01/1991 n. 10 è contenuta nell’elaborato ES IM RC “Calcoli esecutivi degli impianti meccanici”, mentre la definizione dei pacchetti di schermatura si trova nell’elaborato ES AR 12.

    La tavola ES AR 12 è leggibile nonostante che nella conversione in .pdf del file la legenda abbia perso la retinatura che si evince comunque dai particolari.

     

    SISTEMAZIONE ESTERNA

    È stato posto il seguente quesito:

    In base a quanto descritto a pagina 20  del disciplinare, elemento qualitativo “SISTEMAZIONE ESTERNA”, in particolare per il sub criterio 1.3 “Sostituzione dell'attuale pensilina per deposito cicli e motocicli con altra fotovoltaica”, si richiede se esistono limiti minimi e massimi alle dimensioni della pensilina (superficie di copertura) e se è possibile un suo riposizionamento rispetto alla situazione attuale.

    Non esistendo deroghe specifiche per la progettazione dell’appalto in oggetto, i limiti e gli standard sono quelli desumibili dal vigente RUE consultabile al sito che per ulteriore facilitazione si specifica:

    http://www.terredacqua.net/SERVIZI-ASSOCIATI/PSC/RUE/Crevalcore

    Nel rispetto di detti parametri, è lasciato alla libertà dell’impresa proporre soluzioni progettuali che saranno oggetto di valutazione.

     

    FOTOVOLTAICO ANGOLO DI TILT

    Relativamente alla posizione dei pannelli fotovoltaici a base di gara, si precisa che l’inclinazione prevista coincide con la struttura esistente degli shed (60°), desumibile dalla restante documentazione progettuale stante l’assenza di specifica struttura di supporto per pannelli con diversa inclinazione.

     

    ALTEZZA INTERNA DELLE AULE

    L’altezza delle aule è pari a 300 cm come indicato nelle tavole ES AR 01 e ES AR 02, e non pari a 299 cm, come indicato nelle tavole dei dettagli ES AR 17 e ES AR 18 nelle quali è presente una sovrastima degli spessori dei pavimenti (rispetto alla voce prevista in E.P.) e dell’intonaco in intradosso del solaio. Lo spessore complessivo degli orizzontamenti del piano terra e primo non supera 31 cm.

    Il limite è inderogabile ai sensi del D.M. 18/12/1975.

     

    Crevalcore, 21/10/2013

    Il Responsabile del Procedimento

     

    Allegati:
    bando_adeguamento_miglioramento_scuola_marco_polo_set13.pdf   (70 KB.)
    disciplinare_gara_adeguamento_miglioramento_scuola_marco_polo_set13.pdf   (285 KB.)
    LL_Lista_lavorazioni_forniture_adeguamento_miglioramento_scuola_marco_polo_set13.pdf   (1643 KB.)
    modello_offerta_economica_adeguamento_miglioramento_scuola_marco_polo_set13.rtf   (74 KB.)
    modello_partecipazione_adeguamento_miglioramento_scuola_marco_polo_set13.rtf   (70 KB.)
    modulo_riduzione_tempo_adeguamento_miglioramento_scuola_marco_polo_set13.rtf   (65 KB.)
    chiarimenti_1_whitelist.pdf   (53 KB.)
    chiarimenti_2_15102013.pdf   (72 KB.)
    doc_chiarimenti_3_21_10_2013.pdf   (80 KB.)
    doc_M_Polo_Lista_lavorazioni_1_.xls   (555 KB.)
    avviso_appalto_aggiudicato_mpolo.pdf   (73 KB.)

Stemma Comune di Crevalcore, via G. Matteotti 191, 40014 Crevalcore BO - Tel: 051 988311 - Fax: 051 980938 - cod. fisc:00316400373 - P.I. 00502381205
Sito: www.comune.crevalcore.bo.it - Indirizzo di posta certificata: comune.crevalcore@cert.provincia.bo.it - Codice Identificativo: A00CREVA
Stemma
Amministrazione trasparente Privacy Note legali Elenco siti tematici